Estás aquí: Inicio » Deportes » Coppa Pollito

Coppa Pollito

Coppa PollitoL’attesa è finita, da oggi più di 300 giovanissimi delfini e sirene si sfideranno per la tanto attesa ‘Copa Pollito’. La manifestazione che si svolgerà tra oggi e domani nelle vasce del ‘Centro Italiano Venezolano’ di Caracas è una delle più attese tra i piccoli nuotatori. In questa edizione targata 2013 le scuole di nuoto partecipanti sono 13 (cifra record di partecipazione): ‘Emil Friedman’, ‘Centro Portugués’, ‘Nuestra Señora del Camino’, ‘Valle Arriba Athletic Club’, ‘Club Parque Miranda’, ‘Sport Center Los Naranjos’, ‘Club Guayamurí Margarita’, Casa d’Italia Maracay, Casa d’Italia El Tigre, ‘Club La Trinidad’, ‘Hermandad Gallega’, Alcaldía Los Salias ed i padroni di casa.

Ai nastri di partenza i padroni di casa si presentano come i grandi favoriti a bissare il sucesso della passata stagione, quando strapazzarono tutti i rivali.

“Siamo competitivi. I miei ragazzi si sono allenati con serietà, nonostante la loro tenera età. Sono concentrati ed emozionati. Speriamo di fare bella figura e di imporci una volta ancora. Come ogni anno – spiega prudente Luis Peña -, faremo il nostro meglio. E, come ogni anno, il nostro maggior avversario sarà la scuola Emil Friedman. Ci sarà una lotta serrata. Si conterà fino all’ultimo punto.”.

Per due giorni, la piscina del club di Prados del Este sarà un via-vai di nuotatori, di allenatori, di mamme e nonni orgogliosi. I partecipanti alla “Copa Pollito”, bambini con un’età compresa dai 6 ai 9 anni, saranno gli unici, grandi protagonisti della competizione.

“Come ogni anno, – ci spiega Luis Peña, coordinatore della “Comisión de natación” del Civ – i nostri “pulcini” affronteranno i coetanei di altri clubs. Stimiamo una nutrita partecipazione di ben oltre 300 piccoli atleti. Sarà una vera e propria festa del nostro nuoto”.

Tavoletta, libero, dorso e farfalla saranno gli stili in cui i giovani atleti si daranno battaglia, in senso sportivo, per cercare di salire sul gradino più alto del podio ed alzare in cielo la coppa come campioni.

In ogni prova i primi tre classificati riceveranno una medaglia, ma anche gli altri bambini riceveranno una medaglia di partecipazione, con l’obiettivo di incentivare lo sforzo e propiziare un miglioramento nelle prossime gare.

La ‘battaglia’ si limiterà solo allo spazio della vasca, una volta terminata la gara tutto tornerà come prima con i campioncini dei diversi club a scambiarsi battute e merendine, all’insegna del far play più genuino

Fuente: Voce d’Italia.